Monumento da riportare alla luce

 

mon.karl.jpg - 1.07 Mb

 

 

Realizzato dopo la fine della prima guerra mondiale in onore dell'imperatore Karl Franz Josef, il successore di Franz Josef, in una radura tra Ugovizza e Camporosso, il monumento è stato del tutto dimenticato. Ora il Kanaltaler Kultuverein di Camporosso lo vuole riportare alla luce, finalmente...

Studena Alta

La gente, stanca di tante attese, comincia a ribellarsi

 

 

st.alta.jpg - 1003.03 Kb

 

E' stato loro promesso un regolare parcheggio da diversi anni, ma a tutt'oggi niente all'orizzonte se no ulteriori promesse e inutili attese. Una stradina stretta che non consente il transito di due auto contemporaneamente nè consente una sosta nè un parcheggio, eppure stiamo parlando di una perla del Pontebbano, una tra le frazioni più splendide e affascinanti. Basterebbe allargare almeno la strada di qualche metro, ma -risponde il comune - ci vogliono tanti soldi che ora non ci sono. Intanto si provvederà, forse, alla realizzazione di un parcheggio "provvisorio" dopo l'acquisto di un pezzo di terreno da un privato per pochi spiccioli....

Julius Kugy

Nuova grande opera su Julius Kugy ai Prati Oitzinger in Valsaisera

dscn9280.jpg - 999.07 Kb

Una nuova straordinaria statua in legno di tiglio è stata realizzata dall'artista di Ugovizza Roberto Filaferro su richiesta dell'ex forestale Luciano Piussi per ricordare il grande artista giuliano, posizionato davanti all'Agriturismo dei Prati Oitsinger dal Piussi nella stessa posizione abitualmente tenuta dal Kugy in vita mentre contem0plava le sue montagne.....

Pontafel

Ancora una volta c'è mancato poco, molto poco

 

dscn9327.jpg - 1.00 Mb                                                                                                      

 

E' bastato un forte temporale con acqua e grandine per mettere l'abitato di Pontafel a Pontebba a rischio ennesima alluvione. Distrutti campi e orti, la via centrale di Via Mazzini s'è trasformata in pochi attimi in un grosso fiume torbido che ha lambito case e uffici. E tutto grazie ai tombini fatiscenti e inadeguati, oltre che superintasati e mai puliti del tutto e alle tubazioni irrisorie....

Voce della Montagna

In spedizione il numero di settembre di Voce della Montagna

 

Già in spedizione il numero di settembre di Voce della Montagna. Tanti i servizi da seguire e da non perdere: Ai Prati Oitzinger di Valbruna una nuova meravigliosa opera su Julius Kuky voluta dall'ex forestale Luciano Piussi - A Pontafel l'ultimo sabato di agosto s'è rischiata l'ennesima alluvione a causa di un vioelnto acquazzone di grandine disastrova, che ha trovato alleati compiacenti come i tombini fatiscenti di via Mazzini, già intasati dall'alluvione del 29 agosto del 2003, alluvione che viene ancora una volta portata all'attenzione dei lettori e delle autorità. Bufera a Studena Alta dove la gente chiede da anni un parcheggio nella tituibanza degli amministratori pontebbani chiamati in causa anche per aver imposto dischi orari in Pontafe e in via Roma dimostrando che il comune si trova facilmente in bancarotta, data la corsa alle multe verso i propri concittadini. Il Coro dell'Ute torna a riprendere il suo nuovo cammino, mentre a Tolmezzo ci si ferma per una mostra storica sulla moda di una volta.

E ancora tantissimi servizi da non perdere.

Gaf Tarvisio

In ricordo dei Reduci della GaF del XVII Settore

sett07 108.jpg - 1.08 Mb

Domenica 4 settembre, ore 10,30, santa Messa in ricordo e in suffragio dei Reduci del XVII Settore delle Guardie alla Frontiera di Tarvisio. Fu qui a Tarvisio, alle porte della Caserma Italia, che 300 soldati della GaF del XVII Settore, nella stessa notte dell'armistizio di Badoglio, col loro colonnello Giovanni Jon vollero e seppero far resistenza alle sovrastanti forze delle SS germaniche che ne avevano chiesto la resa senza condizioni. Scrontro armato che si protrasse fino alle prime luce del giorno dopo, quando i nostri furono costretti, ormai senza munizioni, alla resa. I tedeschi non riuscirono a non scattare sugli attenti e a non presentare loro l'on0ore delle armi.

Dopo quel giorno tutti loro, rientrati in Italia dai campi di concentramento, cominciarono a ritornare a Tarvisio almeno ogni prima domenica di settembre per ritrovarsi e insieme onorare i loro 29 Caduti la gran parte dei quali riposano ancora nel Tempietto Ossario di Tarvisio coi Martiri di Malga Bala e altri Caduti tarvisiani.

 Come foglie al vento sono tornati e ormai si sono dispersi, ma noi vogliamo ricordarli con grande affetto e venerazione. Dopo la santa messa, breve ricordo storico di Antonio Russo e subito dopo onore ai caduti al Tempietto Ossario col parroco di Tarvisio don Claudio e il sindaco Carlantoni con altri amici e autorità presenti.

Tarvisio e la Valle del Fella non possono e non vogliono dimenticarli. Grazie a loro la Resistenza Italia scrisse la prima pagina della sua eroica storia.

Sommario Servizi mese di Agosto 2011

1) In ricordo dell'ostetrica Erminia Gasparini Florit recentemente scomparsa

2) Padre RAJA dall'Indica ci chiede di aiutare i suoi tanti bambini abbandonati

3) Grazie alle sue Suore, Gemona ancora una volta "capoluogo"

4) Cantierato il lago di Pramollo

5)Speciale sulla situazione aggiornata del Progetto Pramollo - Una cronistoria a cura del sindaco De Monte per avere le idee più precise - Puntuale come Emanuele Kant gli interventi del WWF - L'intervento di Dario Baron -  Una guuerra vergognosa e nauseabonda a cura del direttore di Voce della Montagna - Preoccupato il consigliere regionale Della Mea -

6) Un sindaco, la signora Isabella De Monte, da 10 e lode

7) Speciale sul Raduno Alpini di Passo Pramollo e della Valsaisera

8) Speciale su Erik Marchetti, su la Madone dal clap di Salino di Paularo, sui capitelli di San Leopoldo che stanno per essere risistemati all'ingresso del paese - sulla gioventù di Ovaro - sul prossimo 4 settembre a Tarvisio per l'annuale commemrorazione dei soldati del XVII GaF - Personale di Marco Marra -

9) Perfino un cardinale a San Lepoldo per i 900 anni di vita del paesino

10) L'eccidio di Avasinis all'esame di Stato grazie allo studente Matteo Di Gianantonio nipote diretto di Modesto Di Gianantonio già testimone oculare di quegli avvenimenti.

11) E tanti, tanti altri servizi...

Borse studio per giovani a Paluzza

 

paluzza.jpg - 49.33 Kb

Il Comune di Paluzza, per l’estate 2011,   ha dato corso al progetto “Borse Lavoro Giovani” grazie ad un finanziamento dalla Provincia di Udine che è a favore di giovani, studenti in cerca di occupazione, residenti nel territorio comunale e aventi età compresa tra i sedici e i ventinove anni.

 

Leggi tutto...

Un quartetto eccezionale

 

 

un quartetto eccezionale.jpg - 2.55 Mb

Sono Simone Del Negro, 18 anni, quinta superiore di Scuola Alberghiera; Andrea Vuerich, 13 anni, terza media; Nicola Della Mea, 13 anni, terza media; Samuel Cassinelli, 14 anni, prima superiore di Scuola Alberghiera: quattro giovani  pontebbani stretti da una grande amicizia e da una passione comune, quella della storia e della sua rappresentazione e affermazione tramite una accurata esposizione, una mostra vera e propria di cimeli, ricordi, fotografie, documenti e quant’altro possa far “rivivere” dal vivo momenti tragici e terribili dei periodi bellici che vanno dal 700 al 1945. 

 

Leggi tutto...

Dov'è finita la solidarietà territoriale?

A cura del Sindaco di Pontebba Isabella De Monte

 

sindaco.jpg - 37.58 Kb

La Voce della Montagna dà voce al territorio dell’Alto Friuli. Vien da chiedersi quale sia, però, il valore che attribuiamo oggi alla Montagna. Le vicissitudini legate al Progetto Pramollo hanno fatto emergere situazioni sconcertanti: scomposti attacchi verso la gente di montagna da parte di gente di montagna. Dov’è finito il concetto di solidarietà territoriale? Mai si era assistito a uno scenario tanto penoso, mai si erano visti interventi volti ad impedire la realizzazione di progetti di sviluppo di altri territori montani. Vien proprio da pensare che si sia trattato di in boicottaggio ben orchestrato da qualcuno.

 

Leggi tutto...

Abbonamenti a Voce della Montagna

L'abbonamento annuale per ricevere Voce della Montagna regolarmente e mensilmente a casa propria o all'indirizzo desiderato, per l'Italia costa solo 20,00 euro  ( per l'Estero 30,00 euro); dura dodici mesi dal mese di pagamento e si rinnova automaticamente alla sua scadenza salvo che l'abbonato non comunichi  anticipatamente l'intenzione di non confermare la propria adesione. A tutti gli Abbonati a Voce della Montagna spetta anche uno sconto del 20% sull'acquisto dei libri editi dalla Nostra Redazione.

Articoli e servizi principali dell'ultimo numero

Nel numero di Voce della Montagna di giugno 2011:

1) La farsa del Crostis e la delusione della gente che tanto aveva investito in attesa del passaggio del Giro d'Italia - 2) Ben 27 tipi di orchidee in mostra a Osoppo - 3) I nuovi eletti nei comuni di Resiutta, Dogna, Paularo e Comeglians - 4) Il Progetto Pramollo dopo il convegno di Udine secondo Dario Baron - 5) L'ultimo saluto a mons. Gastone Candusso di Gemona da parte di Salvatore Varisco - 6) Raccolta fondi nel nome di Valentina Michelotti Moschitz pro Ass.ne Oncologia di Tolmezzo - 7) Numerosi servizi sulle attività della Casa per l'Europa di Gemona - 8) Obiettivo e riflessioni alla chiusura dei corsi dell'Università della Terza Età della Carnia: un ennesimo trionfo - 9) Quale il futuro di Arta Terme? 10) Polemiche a Pontebba dopo l'istituzione dei dischi orari per le vie del paese e la morte di diversi uccelli sui plexigas della ferrovia - 11) Il Consigliere regionale Enore Picco sulla cataratti nei paesi dell'Alto Friuli -  12) Apertura in centro a Tolmezzo della gelateria "La dolce vita" di Pier e Vania, mentre a Tarvisio apre una nuova filiale della Banca di Cividale - 13) E tanti, tanti altri servizi ancora -

 

Glùck auf, minatori cavesi in Olanda

Il raduno europeo dei minatori quest'anno si è svolto a Heerlen una cittadina dell'Olanda dove fino al 1975 era attiva una miniera di carbone. Come l'anno scorso a Pec in Ungheria, il gruppo Minatori di Raibl ha partecipato sentitamente a questa manifestazione.

Leggi tutto...

Planina Bala a Sutrio sabato 18 giugno

 

 

Il direttore di Voce della Montagna, Tony Russo, autore tra l'altro  di "Planina Bala", sarà a Sutrio Sabato 18 giungo 2011, presso la Sala delle conferenze del Comune di Sutrio, in Via Roma 35, dove terrà una conferenza sui Martiri di Malga Bala; la conferenza, dopo la presentazione ufficiale di Planina Bala avvenuta a Tarvisio lo scorso 25 marzo in occasione della ricorrenza dell'eccidio, avrà per tema "Malga Bala e non solo...", intendondo con questo ricordare sia la orribile strage avvenuta sui monti tra Bretto e Plezzo sabato mattina 25 marzo 1944 ad opera di partigiani comunisti sloveni, sia la fine tragica di altri carabinieri, quali quelli della caserma di Paluzza, nella primavera del '44, di Pedena, Chircina e soprattutto di Gorizia. La conferenza è stata organizzata grazie alla collaborazione del comune di Sutrio. Tutti sono invitati a partecparvi.

Due corsiste da premiare

             

                                                                                                 

Sono Anna Stua di Nojaretto di Comeglians e Miranda Romanin di Forni Avoltri, le quali, nonostante la notevole distanza dal centro di Tolmezzo, non mancano a un appuntamento dei corsi dell’UTE della Carnia a cui si sono iscritte, particolarmente alla vita del CORO dell’UTE della Carnia di cui sono parte integrante. In corriera, a ogni appuntamento sono tra le prime a raggiungere le aule di prova, assoggettandosi a ore di trasferimento, con un impegno gravoso e  dispendioso. Un esempio ammirevole a dimostrazione di grande amore per la propria terra e le tradizioni carniche che grazie anche a loro possono continuare a vivere e ad essere tramandate e apprezzate.

Un libro che può dar fastidio

 

       

 E’ la terza edizione, rinnovata e ampliata, di Planina Bala, edizione 2011, del nostro direttore Antonio Russo, con numerose ulteriori testimonianze in aggiunta alle precedenti, descrizione particolareggiata quasi minuto per minuto della triste storia di 12 carabinieri barbaramente massacrati dai partigiani comunisti di Tito solo perché italiani.

Leggi tutto...

Grande Udinese

 La Champions League di calcio è ormai una splendida realtà: l’Udinese di Guidolin, Totò Di Natale, Sanchez e compagnia bella ha visto aprirsi le porte verso l’Europa dopo gli ultimi patemi della partita conclusiva col Milan campione d’Italia, per la seconda volta nel giro di pochi anni, quando, sei anni fa, fu eliminata dal Barcellona di un certo Ronaldinho, all’epoca tra i più forti giocatori del mondo.

Leggi tutto...

Cercasi tagliaerba

                            

Una realtà internazionale di grande prestigio e richiamo, realizzata o in fase di ultimazione lavori in pochi mesi o anni; insomma la pista ciclabile che da Udine deve raggiungere l’Austria è quasi una splendida realtà, salvo pezzi ancora in lavorazione. Il primo tratto realizzato negli anni passati è stato con partenza da Tarvisio e giù giù fino alla bassa, con qualche interruzione, come si registra tra Pontebba e Dogna, in alcuni tratti ancora in lavorazione. Altri tratti splendidi, anche illuminati, ma alcuni tratti decisamente abbandonati , dove necessitano interventi urgenti, altrimenti si rischia che il bello e straordinario lavoro si possa perdere in chiacchiere. Sotto osservazione alcuni tratti da Tarvisio a Pontebba e soprattutto da Pontebba in giù, a cui si riferisce la foto inviataci da un nostro lettore, dove l’erba di questi giorni e le frasche invadenti rischiano di far danni ai passanti. Ci sono poi pezzi del tutto ostruiti e insicuri. Insomma necessita metter mano quanto prima a interventi radicali: a chi spetta visto che la Provincia ha al momento altri problemi politici a cui deve pensare? Logicamente non si possono avere e propagandare né mettere sul mercato del turismo questi tratti di ciclabile del tutto o in parte danneggiati. Urgono interventi provinciali o almeno comunali! Lo richiedono i tanti che amano questo tipo di svago e di trasferimento.

Il gong sta suonando, siamo ormai all’ultima ripresa. Le altre si sono chiuse da tempo, dopo il primo squillo di anni e anni fa, chi dice cinquant’anni, chi sessanta, che anche oltre. Ma come tutte le cose umane, eccoci alla conclusione, finalmente: questa volta non si torna indietro, che che ne dica qualche politico che pensa di contare, ma che non ha fatto i contri con la gente di Pontebba e della valle intera. Lo sviluppo di Pramollo con tantissimi interventi al fondovalle non è sinonimo di soldi in uscita verso l’Austria, perché altrimenti dovremmo chiudere tutte le nostre spiagge, supermercati e attività ricettive affollate da austriaci, germanici ecc.

Leggi tutto...

Conferme e rinnovo nel direttivo dell’Università della Terza Età della Carnia, dove nei giorni scorsi s’è svolta l’assemblea generale dei soci e l’elezione del nuovo direttivo per il prossimo triennio. La dottoressa Glorietta Iseppi Pillinini è stata riconfermata presidente all’unanimità; sua vice la instancabile Gianna Picco, come nella precedente amministrazione. Con loro nel nuovo direttivo Giovanni Anziutti, Gianfranco Blasini, Maria Grazia Del Fabbro, nominata segretaria, Luigi Del Fabbro, Bruna Di Bello, Dina Pellizzotti, Velia Plozner, Francesco Russo, tesoriere, ed Elena Soravito De Franceschi. L’UTE della Carnia annovera un migliaio di iscritti ai vari corsi che stanno regolarmente svolgendosi ininterrottamente dallo scorso ottobre e che andranno a terminare ai primi di maggio.

Venerdì 25 marzo prossimo, al Centro Culturale del Comune di Tarvisio, (cento metri dopo la piazza del municipio verso l’Austria), alle 15 del pomeriggio presenterò la Terza Edizione di Planina Bala, rinnovata e ampliata rispetto alle precedenti edizioni, sulla terribile fine di 12 Martiri su a Malga Bala, sopra la Val Bausiza alle porte di Plezzo, una volta terre italiane, massacrati dai partigiani comunisti di Tito perchè italiani e carabinieri. Ci sarà il Comando Generale dell’Arma, i generali Mario Arpino, originario di Cave, e Cesare Vitale, attuale presidente nazionale dell’Onaomac, da Roma, il prof. Giovanni Martinolli docente dell’Università del Triveneto e il presidente dell’Unione degli Istriani, Massimiliano Lacota, di Trieste, oltre a numerosi altri esperti. Alle 11 dello stesso giorno, com’è ormai tradizione da anni e anni, la Santa Messa e la commemorazione ufficiale dei 12 Martiri di Malga Bala, per il 67° anniversario del loro sacrificio. Il presente è un invito caloroso a tutti i miei estimatori, lettori e amici a voler partecipare alla ricorrenza e alla presentazione di questo ennesimo lavoro che mi ha impegnato decine e decine di anni. Grazie quindi in anticipo a chi avrà il piacere di intervenire e di partecipare.

 

Venerdì 25 marzo prossimo,
al Centro Culturale
del Comune di Tarvisio,
(cento metri dopo la piazza
del municipio verso l’Austria),
alle 15 del pomeriggio
presenterò la Terza
Edizione di Planina Bala,
rinnovata e ampliata rispetto
alle precedenti edizioni,
sulla terribile fine di
12 Martiri su a Malga Bala,
sopra la Val Bausiza alle
porte di Plezzo, una volta
terre italiane, massacrati
dai partigiani comunisti di
Tito perchè italiani e carabinieri.
Ci sarà il Comando
Generale dell’Arma, i generali
Mario Arpino, originario
di Cave, e Cesare
Vitale, attuale presidente
nazionale dell’Onaomac, da
Roma, il prof. Giovanni
Martinolli docente dell’Università
del Triveneto e il
presidente dell’Unione
degli Istriani, Massimiliano
Lacota, di Trieste, oltre a
numerosi altri esperti. Alle
11 dello stesso giorno,
com’è ormai tradizione da
anni e anni, la Santa Messa
e la commemorazione ufficiale
dei 12 Martiri di
Malga Bala, per il 67° anniversario
del loro sacrificio.
Il presente è un invito
caloroso a tutti i miei estimatori,
lettori e amici a
voler partecipare alla ricorrenza
e alla presentazione
di questo ennesimo
lavoro che mi ha impegnato
decine e decine di anni.
Grazie quindi in anticipo a
chi avrà il piacere di intervenire
e di partecipare.

Planina Bala

News image

Planina Bala, Terza Edizione 2011, rinnovata e ampliata Continua

La Resistenza è nata a Tarvisio

News image

Antonio Russo è l’autore italiano che ha portato alla luc... Continua

Abbonamenti e acquisto libri

Come stipulare o rinnovare l’abbonamento a Voce della Mont... Continua

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information