Un articolo dal grandissimo successo

crocifisso-a-scuola-obbligatorio.jpg - 33.11 Kb

 Un articolo, uno della prima pagina del nostro mensile di luglio u.s. che sta ottenendo un enorme successo di lettori  e di condivisione.

                                                        Un esempio da imitare

 E’ quello del neo eletto sindaco di Padova, Massimo Bitonci, il quale tra i suoi primi provvedimenti ha reso obbligatorio in ogni ufficio pubblico il Crocifisso. «Ora in tutti gli edifici e scuole - scrive Bitonci - un bel crocifisso obbligatorio regalato dal Comune. E guai a chi lo tocca».

“Finalmente una persona che ha il coraggio di andare contro corrente! – ha commentato senza nascondersi una signora di Trelli di Paularo, Luciana Del Linz - L'Italia è sì uno stato laico, ma la maggior parte degli italiani è cattolica, i crocifissi ci sono sempre stati nei locali scolastici come in altri pubblici, non si vede la ragione per toglierli! Chi viene in Italia rispetti il nostro costume o se ne torni a casa sua, perché dobbiamo essere sempre e solo noi che ci facciamo mettere i piedi in testa da cani e porci?”

Il Sindaco di Padova non è un rivoluzionario , - ha commentato  a sua volta Adriano Buzzi  da Tarvisio - è semplicemente un cristiano come la maggior parte degli italiani e, se a "qualcuno" il crocifisso da fastidio, si volti dall'altra parte e continui a credere in ciò che crede ...”

E via da un commento all’altro; si può liberamente dedurre che la gran parte della  gente è del tutto contraria all’epurazione del Crocifisso dalle aule pubbliche, scuole, municipi, aule di tribunali ecc. Peccato che alcuni politici continuino in questa opposizione a quanto vuole la propria gente, a cui si è abituati a promettere mari e monti in campagna elettorale per agire poi in maniera del tutto contraria una volta raggiunta la sedia. Chi viene in Italia si adegua, com’è giusto, se no se ne torni al proprio paese di origine. E chi in Italia si oppone alla maggioranza, dimostra di non essere affatto da parte della democrazia: ci si adegua alla maggioranza o si sta zitto. E’ opinione generale che il Crocifisso sia bene esposto nelle aule pubbliche e quindi….amen! Che sia così e basta! Dieci e lode al neo sindaco di Padova!

 



Planina Bala

News image

Planina Bala, Terza Edizione 2011, rinnovata e ampliata Continua

La Resistenza è nata a Tarvisio

News image

Antonio Russo è l’autore italiano che ha portato alla luc... Continua

Abbonamenti e acquisto libri

Come stipulare o rinnovare l’abbonamento a Voce della Mont... Continua

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information