A 10 anni dall'ultima alluvione

 

stemma voce della montagna.jpg - 9.86 Kb

                                    Centro Culturale d’Informazione Sociale – Via Mazzini 27/29  33016 Pontebba

                                                                                      P.I. 01324390309                        

                                                                                www.vocedellamontagna.it          

e mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.                                                                      Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

33016 Pontebba (UD) Via Mazzini n. 29                                                                           tele-fax 0428 90331

                                                      Antonio Russo – Direttore responsabile                                                                                 

 

      Ill.mo                                                                 Ill.ma

       Paolo Panontin                                                  Debora Serracchiani

       Ass. Reg. Protezione Civile                                 Presidente Regione FVG

       Piazza Unità 1                                                     Piazza Unità 1

       34121  TRIESTE                                                  34121  TRIESTE

 

       Spett.le                                                              Gent. Senatrice

       Protezione Civile Regionale                                 Isabella De Monte

       Via Natisone 43                                                   Sindaco di

       33057  PALMANOVA                                           33016 PONTEBBA

 

                                                                                       

 

Ricorrenza: Decimo anniversario ultima alluvione “PER NON DIMENTICARE”

 

                                               Ho ricevuto l’invito di cui il prot.0008537/13 del 19 luglio u.s. e ringrazio sentitamente e farò di tutto per essere presente.

                                                Approfitto dell’occasione tuttavia per ricordare e sottolineare che è giusto, a 10 anni dall’alluvione del 29 agosto 2003 e a 17 dalla prima del 22 giugno 1996 far di tutto per NON DIMENTICARE, iniziativa da apprezzare sopra ogni cosa, anche perché è la nostra gente che NON VUOLE DIMENTICARE, e non lo può, perché quel 29 agosto 2003 o quel 22 giugno 1996 li si teme e li si rivive in paura e in apprensione ogni volta che piove o minaccia di farlo, soprattutto quelli che vivono lungo via Mazzini a Pontafel, che in diverse altre occasioni ha rischiato di tornare sott’acqua. Tanti milioni hanno impiegato la Regione e la Protezione Civile per mettere in sicurezza il territorio, ma il Rio degli Uccelli ha bisogno di manutenzione al pari di altri canali e fiumi, di continuo, Via Mazzini ha bisogno di nuovo asfalto, più basso delle entrate delle case, tombini più grandi e tubazioni non da Barby, ha bisogno di una canalizzazione verso il Fella che faccia defluire il fiume di acqua che ogni volta si crea lungo la strada soprattutto quando i tombini e i loro tubi si dimostrano non all’altezza della sicurezza. Via Mazzini è più bassa del livello circostante di ben 80 cm e questa non è frase di comodo.

                                             Da anni mi sto e ci stiamo battendo, a ogni livello, scrivendo (Mai una risposta finora da parte della Protezione Civile, neanche alle raccomandate RR!), chiedendo, dimostrando che Via Mazzini è una continua minaccia ogni volta che piove e che assolutamente NON SIAMO TRANQUILLI. Non chiediamo null’altro che di essere messi in maggior sicurezza: una canalizzazione suppletiva nella Rosta verso il fiume Fella, in basso, non costa che pochi spiccioli rispetto a quanto è stato finora impiegato. Questo intervento sarebbe un maggior tentativo di stare e vivere tranquilli anche quando piove forte, cosa che capita da maggio a novembre inoltrato. Due alluvioni e altre 3 o 4 tentativi della natura non sono pochi per far prendere una decisione in tal senso.

                                           Queste non sono richieste campate in aria, sono richieste pensate, questa è PREVENZIONE, questa è voglia non solo di non dimenticare, ma soprattutto che fatti del genere non abbiano a ripetersi. Ma, nonostante tutto, qui a Pontafel, ci sono tutti gli elementi per tornare sott’acqua e ritornare nella disperazione. Noi non solo non vogliamo dimenticare, non lo possiamo, NOI VOGLIAMO NON AVER PIU’ PAURA A OGNI PIOGGIA O TEMPORALE.

                                                        Se c’è prevenzione totale, c’è più tranquillità e si può pensare anche ad altro per il futuro del nostro territorio. La prevenzione e la sicurezza sono al primo posto. Il resto viene dopo e di conseguenza.

                                                         Ringrazio dell’attenzione e, come sempre, sono a Vs. disposizione. Coi migliori saluti.

 Pontebba, 02/08/2013                                                              

                                                                                     Antonio Russo

 agosto 6.jpg - 39.07 Kb

 

 

 

Planina Bala

News image

Planina Bala, Terza Edizione 2011, rinnovata e ampliata Continua

La Resistenza è nata a Tarvisio

News image

Antonio Russo è l’autore italiano che ha portato alla luc... Continua

Abbonamenti e acquisto libri

Come stipulare o rinnovare l’abbonamento a Voce della Mont... Continua

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information